sabato 15 settembre 2012

Qual'è la migliore tastiera per Android?

Chi scrive parecchio su smartphone ha la necessità di trovare una tastiera che renda l'esperienza meno snervante possibile. Si, perché digitare lunghi testi pigiando su rettangolini grandi nemmeno un centimetro quadrato, è comunque un'esperienza al limite della follia, tra correzioni continue, spazi che sfuggono, ricerca di simboli, copia e incolla.

Come sicuramente molti di voi, ne ho provate tante di tastiere, alla ricerca di quella che fosse più adatta alle mie esigenze. Quali? Eh, sono così tante che non sono ancora riuscito a trovare quella definitiva.

Ad ogni modo, scrivo molto su smartphone e tablet, testi spesso lunghi, email articolate o bozze di articoli che poi rifinisco su desktop, con brani da richiamare spesso da molte fonti e applicazioni. Pertanto le mie necessità sono:
  • scrivere rapidamente e senza errori (ma và?);
  • gestire la clipboard in maniera estesa;
  • recuperare del testo digitato dopo il crash di un'app o di un maldestro "taglia";
  • spostarmi agevolmente nel testo digitato;
  • scrivere con una mano sola, e in movimento.
Posso affermare che una tastiera capace di dare tutto questo non c'è, per quanto ne sappia. Fortunatamente Ice Cream Sandwich ha una utile funzione grazie alla quale è possibile switchare facilmente da una tastiera all'altra.

Durante la digitazione del testo in qualunque applicazione, compare una piccola icona nella barra notifiche, basterà fare slide down, tapparci sopra, e potremo scegliere di volta in volta il metodo di inserimento desiderato, ovvero la tastiera, tra quelle installate sullo smartphone.



Attualmente ho installato sul mio GS2 tre tastiere, che nel complesso soddisfano le necessità accennate sopra, e che utilizzo in applicazioni differenti. Le descrivo brevemente di seguito.

La prima è SwiftKey 3, appena uscita dalla beta, ha prezzo €2,99 ma mentre scrivo è in offerta a 0,69€ l'ho acquistata qualche giorno fa. Ha dalla sua un sistema di correzione delle parole davvero strepitoso, capace di interpretare i termini anche scrivendo cose apparentemente incomprensibili, il che la rende molto adatta per la scrittura veloce o in movimento. 

Inoltre possiede un potentissimo algoritmo di previsione del testo, che si basa sull'analisi dello stile utilizzato nelle email - connettendosi all'account Gmail - e addirittura nei nostri account Twitter e Facebook. Naturalmente queste analisi sono facoltative.

Altra utile funzionalità è quella di poter installare fino a tre diversi dizionari di lingue, che peraltro funzionano in contemporanea, senza la necessità di switchare dall'uno all'altro.

La uso quando devo scrivere testi brevi, soprattutto in movimento, mentre cammino.




Con A.I.type - €3,49 ma c'è una versione free con dei limiti - abbiamo la possibilità di copiare o tagliare il testo in un sol colpo mentre digitiamo, grazie a un submenu specifico.

Altra cosa davvero unica e utilissima tra le tastiere, la possibilità di fare undo/redo mentre scriviamo. Impagabile.

Possiede anche dei comodi tasti cursore per navigare nel testo, evitandoci gli snervanti tentativi di riuscire tappare nel punto giusto tra i caratteri già digitati, per digitare o incollare altro testo.

L'altezza della tastiera è regolabile liberamente, dando la possibilità di guadagnare un po' di spazio schermo all'occorrenza.

Grazie all'undo/redo, alla possibilità di copiare facilmente il testo e ai tasti cursore che consentono un'agevole navigazione, è quella che utilizzo quando devo scrivere testi lunghi ed elaborati.





Infine la mia preferita, Swype beta, con la sua modalità di inserimento testo assolutamente unica. Le parole possono essere scritte o tappando sui singoli tasti, o semplicemente unendo con il dito le lettere che compongono le parole, in pratica "swypandole".

Questa funzione, unita alla correzione del testo - Swype mette a disposizione una serie di parole selezionabili, oltre quella interpretata - consente una velocità di scrittura impressionante, molto adatta quando chattiamo o scriviamo velocemente dei messaggi con una mano sola e in movimento.

Swype beta non è presente su Google Play, l'installazione dev'essere fatta seguendo le indicazioni sul sito web degli sviluppatori, probabilmente proprio perché ancora in beta. La procedura non è immediata, ma assolutamente fattibile.

E' attualmente la mia tastiera di base. Difficile tornare a tappare quando puoi swypare...



Ma non è finita qui. La gestione della clipboard di Android è a mio avviso molto peggiorata passando da Gingerbread a ICS. La storia della clipboard, ovvero gli svariati elementi di testo copiati, almeno su GS2 è disponibile solo in alcune applicazioni, come il browser standard, la barra di ricerca di Google, Gmail e altre applicazioni legacy. In molte altre manca del tutto l'accesso agli appunti, e si può incollare solo l'ultimo elemento in memoria.

Ma there's an app for that... e quelle che uso io sono due Clipper (free), che mantiene la storia degli elementi copiati  e consente di organizzarli anche per liste preferite, come ad esempio i nostri indirizzi email o altro testo che usiamo spesso. Bastano un paio di tap e li possiamo incollare dove serve.

L'altra, davvero geniale nella sua semplicità, è Clip Ninja (€1,15). L'applicazione memorizza il testo mentre scriviamo, senza la necessità di doverlo selezionare e copiare ogni volta. Molto utile quando per un accidente qualunque l'applicazione che stiamo usando crasha, oppure stiamo compilando un form su web e viene fatto un refresh accidentale della pagina. Niente più imprecazioni, apriamo Clip Ninja e troveremo una storia di tutto il testo digitato separato per applicazioni. Non ci resterà che richiamarlo, incollarlo e continuare a scrivere.

Qual'è la vostra tastiera preferita e magari quali altre applicazioni vi sono utili nello scrivere quotidiano?